Pillole di Formazione 4: quale terapia per il COVID-19?

In settimane come queste, in cui la Formazione frontale è sospesa per l’attuale emergenza sanitaria, proviamo a creare alcuni post di formazione, riconducibili a tematiche sanitarie ed assistenziali che speriamo proprio di poter affrontare in appositi Corsi ECM nei prossimi mesi. Si tratterà di “pillole di Formazione”, che potrebbero oltre che formarci in un momento così difficile, anche incuriosirci proprio su tali prossimi Corsi. Proviamo con delle “pillole” da leggere, mentre ci stiamo organizzando (nonostante le non poche difficoltà) per delle “pillole da vedere” in appositi video.

Dopo il 1° Capitolo sulla Valutazione Multi-Dimensionale, un secondo sull’Assistenza Familiare al Paziente Infetto (non solo Covid-19) o sospetto tale ed un terzo sulla Sindrome da Allettamento,  segnaliamo un’interessante review sul trattamento (per quanto possibile) del COVID-19.

________________________________________________________________________________

Tra le numerose e drammatiche problematiche create da tale nuova infezione vi è sicuramente quella relativa al suo trattamento farmacologico, dato che, trattandosi di un virus, non siamo ancora in possesso di adeguati strumenti terapeutici. A meno di sfruttare azioni collaterali (e quindi non diretti) dei singoli farmaci o di ricorrere ad antivirali utilizzati per altre infezioni virali.

Tra i numerosi contributi scientifici rapidamente pubblicati negli ultimi giorni segnaliamo una interessante review relativa al trattamento farmacologico del COVID-19, presente sull’ultimo numero della Rivista JAMA. Proviamo a tradurne alcuni brani, senza però aver ricordato quanto riportato dal Sito dell’OMS nella Sezione divulgativa per la Popolazione “domande e risposte sul coronavirus“:

“Mentre alcuni rimedi occidentali, tradizionali o domestici possono fornire conforto e alleviare i sintomi di COVID-19, non ci sono prove che la medicina attuale possa prevenire o curare la malattia. L’OMS non raccomanda l’automedicazione con nessun medicinale, compresi gli antibiotici, come prevenzione o cura per COVID-19. Tuttavia, ci sono diversi studi clinici in corso che includono medicinali sia occidentali che tradizionali. L’OMS continuerà a fornire informazioni aggiornate non appena saranno disponibili i risultati clinici.”

Estratto della Review

Importanza La pandemia della malattia di coronavirus 2019 (COVID-19) rappresenta una sfida senza precedenti per identificare farmaci efficaci per la prevenzione e il trattamento. Dato il rapido ritmo della scoperta scientifica e dei dati clinici generati dal gran numero di persone rapidamente infettate dalla SARS-CoV-2, i medici hanno bisogno di prove accurate riguardo a trattamenti medici efficaci per questa infezione.

Osservazioni Non esistono attualmente terapie efficaci comprovate per questo virus. Le conoscenze in rapida espansione riguardanti la virologia SARS-CoV-2 forniscono un numero significativo di potenziali bersagli farmacologici. La terapia più promettente è remdesivir. Remdesivir ha una potente attività in vitro contro SARS-CoV-2, ma non è approvato dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti e attualmente è in fase di test in studi randomizzati in corso. Oseltamivir non ha dimostrato di avere efficacia e attualmente i corticosteroidi non sono raccomandati. Le attuali evidenze cliniche non supportano la sospensione degli inibitori della conversione dell’angiotensina o dei bloccanti del recettore dell’angiotensina in pazienti con COVID-19.

Conclusioni La pandemia di COVID-19 rappresenta la più grande crisi globale di salute pubblica di questa generazione e, potenzialmente, dall’epidemia di influenza pandemica del 1918. La velocità e il volume degli studi clinici avviati per indagare su potenziali terapie per COVID-19 evidenziano sia la necessità e capacità di produrre prove di alta qualità anche nel mezzo di una pandemia. Nessuna terapia è stata dimostrata efficace fino ad oggi.

Quali i Farmaci potenzialmente utilizzabili?

Dalla presentazione della pubblicazioni riportiamo una traduzione (adattata) di un iniziale ed estremizzato schema, per poi passare ad una utile ed interessante Tabella sinottica sui farmaci utilizzabili, il loro razionale, la posologia relativa, nonchè tossicità, controindicazioni e le spesso dimenticate interazioni farmacologiche.

Schema Terapeutico

SARS-Cov-2 si replica all’interno delle cellule ospiti e le fasi virali del ciclo di vita forniscono potenziali bersagli per le terapie farmacologiche candidate:

1. Il mesilato di Camostat inibisce l’ingresso delle cellule virali.
2. L’arbidolo inibisce la fusione della membrana dell’involucro virale.
3. La clorochina / HCQ inibisce l’ingresso delle cellule virali e l’endocitosi.
4. Gli antivirali (lopinavir, darunavir, remdesivir, ribavirina) inibiscono i processi di traduzione dell’RNA.

Molti di questi agenti sono sottoposti a valutazione negli studi clinici, ma nessuno ha ancora dimostrato di essere chiaramente efficace e si può ragionevolmente prevedere che molti possano causare tossicità.

Tabella

Summary of Pharmacology for Select Proposed COVID-19 Treatments

Una review, come prevedibile, molto utile ed aggiornata, nella speranza di non doverne fare ricorso.

________________________________________________________________________________

Post n° 323  (8° del 2020) Inserito il 21 Aprile 2020 –   Testo di giuliani gian carlo  –  Foto by Pagina Facebook Rivista JAMA

Presentazione del Blog di Formazione-Sanitaria.it 

(Legenda: Testo  –  Collegamenti-Link  –  Testo rilevante senza collegamenti  –  corsivo: citazioni)

________________________________________________________________________________

N.B.: Tali contributi non forniscono indicazioni o consigli medici, ma riportano solo Dati Scientifici provenienti dalla Letteratura Medica, costituiti dai risultati di Studi Epidemiologici e/o Clinici. La presenza di collegamenti (link individuabili con il grassetto, colore del testo blu ed il sottolineato) permette la consultazione di approfondimenti su alcuni temi segnalati nel testo, approfondimenti generalmente riferibili a fonti scientifiche o divulgative sicure.

Di |2020-04-21T16:19:45+01:00Aprile 21st, 2020|Categorie: A) Informazione e Formazione per Operatori Sanitari ed Assistenziali|

Scritto da:

Giuliani Gian Carlo
Giuliani Gian Carlo [Torino 1957]: Laureato in Medicina e Chirurgia (UniTo 1982) e Specialista in Medicina Interna (UniTo 1989). Tra i Master conseguiti segnalo quelli in "Giornalismo Scientifico e Comunicazione Istituzionale della Scienza" (UniFe 2014) e quello in Nutrizione Clinica (UniCusano 2019) - Medico Responsabile della Medicina LungoDegenza di Villa Iris dal 1996 - Autore/Co-Autore di oltre 60 Pubblicazioni Scientifiche, 5 Volumi sull'Assistenza e 2 Monografie - Progettista di Eventi Formativi ECM Residenziali per le Professioni Sanitarie, avendo organizzato oltre 90 Corsi ECM per Formazione-Sanitaria nel periodo 2011-2019 e collaborato ad altri con proprie relazioni - Docente Master Online Università Niccolò Cusano di Roma - Cultore di Terapie Non Farmacologiche - Istruttore BLSD Salvamento Agency - Operatore di Training Autogeno ecc. ecc. [Ultimo Aggiornamento: 19/01/2020]
close-link
Iscriviti alla Newsletter